Born and raised in Rome, where she developed a taste for beauty and perfection, Charline De Luca attended the American School before moving to New York to study Architecture. While earning her BA at New York Institute of Technology, her great passion for shoes developed first into a dream and then into a profession. Nata e cresciuta a Roma, città nella quale ha sviluppato il suo gusto per la bellezza e la perfezione, Charline De Luca ha frequentato la scuola Americana prima di trasferirsi a New York per studiare architettura. Durante il corso di studi per ottenere il BA al New York Institute of Technology la sua grande passione per la moda e il design di calzature si è sviluppato prima in un sogno e poi in una professione.

Understanding that 'Made in Italy' is a prerogative to develop her eponymous collection, in 2009 Charline moved back to Rome and decided to approach the fashion world by working for Fendi in the retail design department: this experience convinced her to concentrate on her own project. In 2010 she moved to London to attend Central Saint Martins College of Fashion. In early 2011 Charline startd creating her first collection. Charline torna a Roma nel 2009, convinta che il 'Made in Italy' sia qualità indispensabile a concretizzare il suo sogno. Lavora per Fendi nel Retail Department e l'esperienza nella storica maison romana la appassiona a tal punto da spingerla a dedicarsi completamente al progetto del suo brand. Nel 2010 studia Shoe Design al Central Saint Martins College di Londra. All'inizio del 2011, Charline De Luca è pronta a lanciare la sua prima collezione di calzature.

In July 2012 Charline De Luca has been named third best at "Who's on Next?" the international competition organized Vogue Italia and Altaroma. Her Zaha shoe from the 2012/13 Autumn Winter collection was selected by Valerie Steele, curator at the Museum of the Fashion Institute of Technology in New York for the exhibit "Shoe Obsession", that will gather the most important shoe designers and will open in February 2013 during New York Fashion Week. A luglio 2012 è arrivata terza classificata al concorso internazionale Who's on Next? organizzato da Altaroma e Vogue Italia. Il modello Zaha della collezione Autunno Inverno 2012/13 è stato selezionato da Valerie Steele, curatrice del Museo del Fashion Institute of Technology per la mostra Shoe Obsession, che radunerà tutti i più grandi creatori di calzature e che aprirà a New York a Febbraio 2013 durante la prossima New York Fashion Week.

At 25, shoe designer Charline De Luca can be defined a shoe Architect. Her shoes are entirely produced in Italy with top quality materials. While exploring her creations you will find yourself in a world of shapes and geometries inspired by the work of architects and artists, like an homage paid to pure creativity. A 24 anni Charline De Luca può essere definita "architetto di calzature": l'attenzione alla struttura e alle forme è assoluta. Le scarpe sono interamente prodotte in Italia con materiali di altissima qualità. I modelli sviluppati nella collezione rivelano passione per le geometrie e per il lavoro di architetti e artisti, un omaggio alla creatività pura.